F.A.Q.

Come faccio a prenotare una visita?
Per accedere al trattamento chirurgico quali visite devo effettuare?
Posso farle nello stesso giorno poiché vengo da lontano?

E dopo le visite che succede?
E quando sarò operato?
Ma l’attesa quanto dura?
E se ho l’apnea e non ho mai usato il respiratore (cPap)?
E se invece il respiratore lo uso già normalmente?
Se avessi qualche problema psicologico lieve?
Cosa vuol dire che l’intervento si fa in laparoscopia?
Come si sceglie l’intervento?
Quando mi sveglio avrò dei tubi dal naso o dei drenaggi?
Se durante il ricovero mi sentissi poco bene psicologicamente?
Quanto tempo dura la degenza?
Dopo il ricovero che controlli dovrò fare?
Dovrò prendere delle medicine dopo l’intervento?
Se prima dell’intervento prendevo medicine per la pressione?
Se prima dell’intervento prendevo medicine per il diabete?
Se prima dell’intervento utilizzavo il respiratore per l’apnea?
Dopo quanto tempo posso tornare a lavorare?
In caso di bisogno cosa devo fare?
Dopo l'intervento sono possibili delle complicanze?
Esiste un rischio di morte ?
L'intervento è reversibile ?
Quanti chili di peso si perdono dopo l'intervento?
Perderò sicuramente tanti chilogrammi ?
Dovrò assumere vitamine tutta la vita?
Queste vitamine da assumere sempre sono mutuabili ?


Come faccio a prenotare una visita?
Per prenotare una visita con i nostri specialisti basta telefonare alla Sig.ra Antonella , la segretaria del centro di chirurgia dell’obesità, al 0165543285 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15.00 o inviare una mail a acrispo@ausl.vda.it.

Per accedere al trattamento chirurgico quali visite devo effettuare?
Per essere ammessi alla lista di attesa bisogna sottoporsi a una visita chirurgica e una dietologica.

Posso farle nello stesso giorno poiché vengo da lontano?
Certo, il centro di Aosta ha organizzato l’Obesity Day tutti i mercoledì in cui al mattino c’è la visita con il dietologo ed al pomeriggio con il chirurgo.

E dopo le visite che succede?
Gli specialisti consegnano al paziente la lista di esami da eseguire a domicilio. Una volta fatti bisogna consegnarli alla segreteria. La segretaria organizzerà dunque gli appuntanti successivi con gli specialisti dell’equipe ( psicologo, psichiatra, pneumologo, endocrinologo, anestesista, fisioterapista) per completare lo studio preoperatorio.

E quando sarò operato?
Appena finite le consulenze con gli specialisti dell’equipe multidisciplinare ci sarà la discussione collegiale del caso e l’indicazione all’intervento.

Ma l’attesa quanto dura?
Con questo sistema in genere passano circa 3 mesi dalla prima visita all’intervento. E se ho il diabete? Se il diabete non è scompensato, ma è stato curato bene nei mesi precedenti non ci sono controindicazioni all’intervento.

E se ho l’apnea e non ho mai usato il respiratore (cPap)?
Allora bisogna usare la cPap per almeno 1 mese per allenare i polmoni a respirare meglio per l’intervento.

E se invece il respiratore lo uso già normalmente?
Nessun problema perché i polmoni sono già allenati a respirare correttamente e quindi non è una controindicazione.

Se avessi qualche problema psicologico lieve?
E’ possibile che psicologo e psichiatra richiedano un periodo di lavoro psicologico prima dell’intervento per migliorare le difese del paziente nell’affrontare l’intervento.

Cosa vuol dire che l’intervento si fa in laparoscopia?
Nel nostro centro gli interventi si eseguirono tutti con la cosiddetta chirurgia gentile: si fanno 4 o 5 buchini attraverso i quali il chirurgo opera con l’aiuto di una telecamera . Il fatto di non avere grosse cicatrici permette al paziente di muoversi subito dopo l’intervento, avere pochissimo dolore, evitare le infezioni.

Come si sceglie l’intervento?
Il compito dell’equipe miultidisciplinare è proprio quello di capire le abitudini alimentari del paziente e di proporre il miglior intervento adatto al paziente tra tutti quelli che si effettuano nel nostro centro.

Quando mi sveglio avrò dei tubi dal naso o dei drenaggi?
Dopo l’intervento viene lasciato solo un drenaggio per 2 giorni e toglierlo è assolutamente indolore. Il catetere vescicale si toglie la mattina del giorno dopo l’intervento.

Se durante il ricovero mi sentissi poco bene psicologicamente?
Il centro mette a disposizione uno psicologo che ti può accompagnare durante il ricovero per aiutarti a superare le eventuali difficoltà psicologiche insorte.

Quanto tempo dura la degenza?
Per i bendaggio gastrico in genere 3 giorni, mentre per gli altri interventi 5 giorni.

Dopo il ricovero che controlli dovrò fare?
Le visite di controllo sia chirurgiche che dietologiche saranno a 1 mese , 3 mesi, 6 mesi, 9 mesi e 12 mesi e poi 1 volta all’anno ogni anno per tutta la vita.

Dovrò prendere delle medicine dopo l’intervento?
Normalmente bisogna fare dei cicli di vitamine , calcio e ferro per evitare le carenze che ci sono dopo gli interventi.

Se prima dell’intervento prendevo medicine per la pressione?
In genere la pressione si normalizza con la perdita di peso e quindi le medicine vengono progressivamente ridotte. In molti casi si ha la guarigione totale dall’ipertensione.

Se prima dell’intervento prendevo medicine per il diabete?
Il diabete, soprattutto dopo il by pass gastrico, migliora o guarisce per cui chi prende insulina passa alle pastiglie e che ha un diabete meno grave lo può guarire completamente e non deve prendere più alcuna medicina.

Se prima dell’intervento utilizzavo il respiratore per l’apnea?
La perdita di peso migliora l’apnea per cui dopo alcuni mesi non c’è più bisogno del respiratore perché si respira normalmente .

Dopo quanto tempo posso tornare a lavorare?
In genere dopo 20 giorni si può tornare alle normali attività di tutti i giorni.

In caso di bisogno cosa devo fare?
Telefonare al nostro centro 0165543285 o al reparto 0165543282 e chiedere consiglio ad uno dei medici del nostro gruppo che darà indicazione eventualmente ad una visita urgente presso il nostro centro. E’ molto importante fare sempre riferimento a chi ti ha operato per poter tempestivamente intervenire sulle complicanze.

Dopo l'intervento sono possibili delle complicanze?
Questi sono tutti interventi di chirurgia maggiore, e a volte seppur poco frequentemente possono verificarsi delle complicanze, sia nello immediato postoperatorio che nel tempo, anche a distanza di anni. nel primo caso si possono avere complicanze mediche ( embolia polmonare, polmonite .. ) o chirurgiche ( fistola della anastomosi gastro-digiunale, emorragie o infezioni ), nel secondo caso complicanze metaboliche quali la osteoporosi, e la anemia.

Esiste un rischio di morte ?
Si', seppur contenuto esiste; nelle varie casistiche si aggira intorno allo 0.5-1%

L'intervento è reversibile ?
Alcuni lo sono, ma non è indicata la reversibilità dello intervento dopo avere raggiunto i risultati perchè si tornerebbe obesi come prima.

Quanti chili di peso si perdono dopo l'intervento?
Mediamente si perde tra il 60 e il 70% del sovrappeso. Esempio: una donna alta 155cm, che dovrebbe pesare mediamente 50-55kg, e pesa 100kg, con un sovrappeso di circa 45-50kg, dovrebbe perdere il 60-70% di 45-50Kg, che corrisponde a 31-35kg.

Perderò sicuramente tanti chilogrammi ?
La chirugia dell'obesità da' degli ottimi risultati ma in una percentuale ridotta di casi tra il 10 e il 15% questi sono insufficienti se non molto deludenti.

Dovrò assumere vitamine tutta la vita?
Per alcuni interventi come il bypass gastrico è così; sopratutto calcio e ferro e vitamina B12.

Queste vitamine da assumere sempre sono mutuabili ?
No , non lo sono; nel caso del bypass occorre preventivare una spesa media annua tra vitamine ed esami del sangue che può aggirarsi tra i 500 e i 700 euro mediamente